Firmare elettronicamente presso la Confederazione

Da più di 15 anni, tutti i collaboratori all’interno dell’Amministrazione federale sono dotati di una smartcard. La smartcard, i cui certificati sono rilasciati dalla Swiss Government PKI, contiene:

  • una chiave di firma con certificato avanzato (firma di classe B), che consente particolari firme avanzate di documenti PDF interni e di e-mail;
  • una chiave di autenticazione (classe B) con il relativo certificato, che consente l’accesso alle applicazioni e alla rete della Confederazione;
  • una chiave di crittografia (classe B) con il relativo certificato, che consente di crittografare i dati, in particolare le e-mail.

I collaboratori che devono firmare i documenti in modo qualificato ricevono attualmente (stato: luglio 2020), una chiave con il certificato qualificato emessa dalla Swiss Government PKI (certificato di classe A) su una smartcard distinta utilizzata in locale, con un lettore USB di grandi dimensioni oppure, analogamente alla carta SIM, su un lettore USB di dimensioni ridotte (chiavetta USB). Per firmare i documenti PDF, il collaboratore inserisce la smartcard o il lettore USB nel computer. Ad alcuni uffici federali sono stati rilasciati i primi sigilli elettronici regolamentati su una smartcard locale, la maggior parte dei quali è impiegata nell’ambito di un’applicazione tecnica.

La direttiva classificata «ad uso interno» dell’Amministrazione federale E018 concernente l’utilizzo e la validazione di firme elettroniche nei documenti PDF determina quale genere di firma deve essere apposto in funzione del tipo di documento (PDF o altro) e quali sono le modalità di validazione dei documenti nell’Amministrazione federale.

 

20200422-Characterdesign.V3.0_incircle.V2
https://www.bit.admin.ch/content/bit/it/home/temi/elektronische-signatur/elektronische-signatur-im-bund.html